Servizi Cimiteriali

Cos'è

DENUNCIA DI MORTE

La denuncia di morte può essere presentata da uno dei congiunti o attraverso un’Agenzia di Onoranze Funebri all’Ufficio di Stato Civile, entro 24 ore dal decesso. Occorre presentare il certificato medico e fornire i dati anagrafici del defunto e il codice fiscale.

In caso di decesso presso l’abitazione, bisogna chiamare il medico curante per l’accertamento delle cause di morte e la redazione dell’apposito certificato.

Dopo aver effettuato la denuncia di morte, gli uffici preposti avvisano il medico necroscopico che si recherà sul luogo di decesso per l’accertamento di morte.

Se il decesso avviene in ospedale o in casa di cura, sarà la Direzione sanitaria a provvedere ai certificati. L’Ospedale (e solo questa struttura) trasmette i documenti direttamente all’ufficio di Stato Civile, mentre negli altri casi la certificazione dovrà essere consegnata dal parente o da un suo delegato.

Nei casi di morte violenta, improvvisa per strada o in luoghi pubblici, o di persone che vivono sole, deve essere avvisata l’Autorità Giudiziaria (chiamando il 112) che, dopo gli accertamenti di legge, darà disposizione per la rimozione della salma.

 

CREMAZIONE

Per effettuare la cremazione di un parente defunto, che aveva espresso in vita tale volontà, i parenti o un loro delegato devono recarsi nel Comune ove è avvenuto il decesso.

L'attestazione di volontà alla cremazione deve risultare da:

  • estratto legale della disposizione testamentaria;
  • oppure dichiarazione di iscrizione alla società di cremazione (SO.CREM);
  • oppure manifestazione di volontà da parte del coniuge o in mancanza dei parenti più prossimi fino al 6° grado: in quest’ultimo caso si procede a ritroso partendo dai figli e risalendo fino ai parenti più prossimi. Se ci sono più parenti dello stesso grado, la dichiarazione deve essere fatta dalla maggioranza assoluta degli stessi.
  • oppure volontà manifestata dai legali rappresentanti per i minori e per le persone interdette.

La ricezione e la verifica della documentazione necessaria sono immediate.

Costo

n. 2 Marche da bollo del valore di €. 16 per la domanda e l'autorizzazione.

 

SEPOLTURE

Sia per la sepoltura che per il trasporto del feretro è necessario richiedere le previste autorizzazioni. Queste pratiche generalmente vengono svolte dall’impresa di onoranze funebri incaricata dalla famiglia.

Ci sono diversi modalità di sepoltura, la scelta avviene da parte del coniuge o, in assenza, dai familiari più prossimi.

TUMULAZIONE

In colombari: la concessione ha durata trentennale. Il prezzo varia a secondo della fila.

In tombe: la concessione ha durata 99 anni  rinnovabili. E' possibile collocare oltre al feretro anche cassette resti o urne cinerarie.